Artista | Igor Imhoff

Corte Grande

La Corte Grande del Castello è uno spazio rettangolare, ampio, che separa e allo stesso tempo unisce l’ala nord e l’ala sud dell’edificio. L’ala nord era l’ala destinata ai nobili residenti, mentre l’ala sud aveva scopi difensivi e infatti ospitava anche la santabarbara, che esplose agli inizi del ‘700 provocando un incendio che investì proprio la Corte Grande, distruggendone la struttura lignea che serviva da copertura tra i merli dei camminamenti. Dalla Corte Grande parte lo scalone elicoidale, molto suggestivo, che porta al piano nobile e alla Sala Grande delle Parche. Sopra, verso il cielo, la Corte Grande è completamente aperta.

Nelle sere d’estate si può vedere il gioco impressionante della luna e delle nuvole tra i merli. Sotto la Corte Grande c’è una grande cisterna, navigabile, dove veniva convogliata e immagazzinata l’acqua piovana, raggiungibile attraverso il pozzo al centro della Corte. Acqua che fu provvidenziale durante i due assedi - entrambi di circa due anni - a cui fu soggetto il Castello, uscendone sempre vittorioso. La Corte Grande è quindi uno spazio sospeso tra cielo, terra (la superficie della Corte che riprende il disegno del Peruzzi per la Piazza dei Consoli a Gubbio), e acqua.

Apertura della Corte Grande | secondo giorno di residenza Endecameron20, 18/7

ENDECAMERON20 DIGITAL EDITION
© 2020 BY ENDECAMERON TEAM@ENDECAMERON.IT
INFORMATIVA PRIVACY | INFORMATIVA COOKIES

  • Instagram - Grigio Cerchio
  • Facebook - cerchio grigio
  • Twitter - cerchio grigio
  • YouTube - cerchio grigio